fbpx

Tassa in Spagna

Se vivi e lavori in Spagna, sarai tenuto a pagare le tasse in Spagna sul tuo reddito e beni e dovrai presentare una dichiarazione dei redditi spagnola. Che tu paghi le tasse spagnole sul tuo reddito in tutto il mondo, o solo sul reddito in Spagna, dipende dal tuo stato di residenza.

Se sei classificato come residente ufficiale in Spagna, sarai soggetto all'imposta spagnola sul tuo reddito mondiale, calcolato su scala progressiva, anche se esistono detrazioni fiscali. Se non sei residente in Spagna, pagherai solo le tasse in Spagna sui redditi spagnoli - in genere a una tariffa forfettaria - che include anche i potenziali redditi sulla proprietà spagnola anche se non affitta la tua proprietà. La tassa spagnola viene applicata anche alla proprietà, agli interessi di investimento e ai beni e servizi (IVA) in Spagna.

Le tasse in Spagna sono divise tra i governi statali e regionali, con ciascuna delle 17 regioni autonome della Spagna che decidono le proprie aliquote e passività fiscali. Ciò significa che le aliquote fiscali spagnole possono variare in tutto il paese per l'imposta sul reddito, l'imposta sulla proprietà, l'imposta sul patrimonio, l'imposta sulle plusvalenze e l'imposta sulle successioni. Inoltre, i lavoratori in Spagna devono contribuire alle imposte spagnole sulla sicurezza sociale. L'anno fiscale spagnolo va dal 1 ° gennaio al 31 dicembre.

Chi deve pagare le tasse in Spagna?

Tassa spagnola per residenti

Se hai vissuto in Spagna per 6 mesi (183 giorni) o per gran parte dell'anno civile (non essenzialmente consecutivamente), altrimenti hai i tuoi principali interessi "vitali" in Spagna (ad esempio, la tua famiglia o impresa è in Spagna), quindi sei classificato come residente spagnolo per funzioni fiscali.

Come residente spagnolo, potresti dover presentare uno strumento giuridico spagnolo e pagare un aumento delle entrate spagnole sul tuo guadagno finanziario in tutto il mondo se:

  • il tuo guadagno finanziario annuo dall'occupazione supera i 22,000 EUR;
  • sei libero professionista o gestisci la tua attività;
  • ricevi un reddito superiore a 1,000 euro all'anno;
  • hai plusvalenze e guadagni di risparmio di oltre 1,600 euro all'anno;

è il tuo primo anno a dichiarare la residenza fiscale nel paese europeo.

Dovrai essere obbligato a dichiarare tutti i beni all'estero a un prezzo superiore a 50,000 EUR (utilizzando Modelo 720 o "Modulo 720"). Il tuo guadagno finanziario inesistente è che il guadagno finanziario lasciato una volta deduzioni per contributi all'assicurazione sociale nel paese europeo, pensione, indennità personale, prezzi qualificati, ecc. Le aliquote fiscali spagnole sono progressive.

Tassa nel paese europeo per i non residenti

Se risiedi in un paese europeo per meno di sei mesi (183 giorni), sei classificato come non residente e puoi essere tassato esclusivamente sul guadagno finanziario ottenuto nel paese europeo. Il tuo guadagno finanziario è tassato a tassi forfettari senza detrazioni o detrazioni. Se non sei residente e possiedi un immobile in un paese europeo, indipendentemente dal fatto che tu lo abbia noleggiato o meno, potresti dover presentare uno strumento legale e pagare le tasse di proprietà spagnole per i non residenti (o un aumento delle entrate "imputato" sulla tua proprietà) ulteriormente come tasse di proprietà native spagnole. Consulta le aliquote fiscali non residenti in Spagna

Imposta sul reddito nel paese europeo

L'imposta sul reddito delle persone fisiche in Europa è definita Impuesto Diamond State Renta sobre las Personas Fisicas o IRPF. Gli aumenti delle entrate spagnole sono suddivisi tra stato e regione e mentre lo stato ha ridotto le tasse e semplificato le fasce fiscali degli utili finanziari, ciò non è avvenuto in tutto il paese europeo.

Ogni regione imposta le proprie fasce fiscali spagnole e le aliquote di aumento delle entrate, quindi quale percentuale di aumento delle entrate pagate dipende da dove risiedi. La capitale di Madrid, capitale della Spagna, ha sempre aliquote fiscali basse in Spagna a partire dal 19% e salendo al quaranta 3.5% per i migliori guadagni, mentre nella regione geografica l'aliquota più alta è del 48% per un guadagno finanziario superiore a 20,000 euro. scansiona molto nella nostra guida al miglioramento delle entrate spagnole.

Aliquote fiscali spagnole 2017

Sebbene le aliquote fiscali nel paese europeo non siano uniformi in tutto il paese, per semplicità le funzioni che seguono sono le aliquote d'imposta spagnole fondamentali applicate agli utili finanziari sull'occupazione. In realtà, la tua imposta totale responsabile è un calcolo delle aliquote fiscali generali dello stato e delle aliquote fiscali regionali pertinenti. Per le aliquote fiscali nel paese europeo per ogni regione, vedere qui.

Le aliquote fiscali della Spagna nel 2017 (per gli utili finanziari guadagnati nel 2016) sono inferiori.

  • Fino a 12,450 EUR: 19%
  • 12,450–20,200 EUR: 24%
  • 20,200–35,200 EUR: 30%
  • 35,200–60,000 EUR: 37%
  • Oltre 60,000 EUR: 45%

Guardando i dati del 2016 (entrate 2015) si mostrano gli sforzi del governo per ridurre e modificare le tasse in Spagna:

  • Fino a 12,450 EUR: 19.5 percento
  • 12,450–20,200 EUR: 24.50 per cento
  • 20,200–34,000 EUR: 30.50 per cento
  • 34,000–60,000 EUR: 38–39%
  • Oltre sessanta 000: 46–47%

Registrati per pagare le tasse spagnole: residenti e non residenti

Dovrai essere obbligato a registrarti per pagare le tasse nel paese europeo con l'Agencia Tributaria, l'autorità fiscale spagnola, indipendentemente dal fatto che tu sia residente o non residente. vorrai la gamma di identificazione positiva (NIE) del tuo straniero, che attraverserai il luogo di lavoro dello straniero nativo (Oficina American Extranjeros) o l'ufficio di polizia entro trenta giorni dall'arrivo nel paese europeo.

È necessario compilare Modelo trenta per registrare l'obbligo di pagare la tassa spagnola come residente o non residente per la prima volta, o per variare i dettagli. i puntatori per la compilazione del tipo trenta si trovano qui.

Presentazione della dichiarazione dei redditi spagnola

Nell'anno iniziale di residenza fiscale, tutti devono presentare una dichiarazione dei redditi spagnola. una volta l'anno primario, non devi presentare una dichiarazione dei redditi spagnola se il tuo guadagno finanziario da tutte le fonti è inferiore a 8,000 EUR e hai ottenuto solo 1,600 EUR di interessi bancari o guadagni finanziari sugli investimenti. inoltre, lo stesso vale se il tuo reddito è inferiore a 1,000 EUR, altrimenti guadagni ma 22,000 EUR come lavoratore AN, poiché il tuo aumento di entrate spagnolo può essere sottratto dal tuo leader.

Per fare una dichiarazione di aumento delle entrate spagnola, vedi Modelo cento. noterai i dati sulla strada per completare e inviare la dichiarazione dei redditi spagnola, i dati delle dichiarazioni fiscali precedenti e i pagamenti creati. vorrai che il tuo certificato di identificazione digitale acceda a questo servizio. dovrete essere obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi per il 2016, il 12 ° mese potrebbe e giugno 2017, con il punto per la presentazione e per il pagamento dell'imposta pari al 30 giugno 2017.

Tasse spagnole per i non residenti

A partire dal 2016, il tasso complessivo di aumento delle entrate forfettarie per i non residenti è del 24% e del 19% se sei cittadino di uno stato UE / SEE.

Gli altri guadagni finanziari sono soggetti alle imposte spagnole non residenti come segue:

Le plusvalenze derivanti dalla misura quadrata delle attività trasferite tassate con un'aliquota del 19%.

Gli interessi sugli investimenti e i dividendi misurano il 19%, sebbene la misura quadrata generalmente diminuisca attraverso accordi di doppia imposizione. L'imposta sugli interessi è esente per gli elettori dell'UE.

Misura della royalties quadrata tassata al 24%.

Le pensioni quadrate sono tassate a tassi progressivi, dall'8% al 40%.

Per fare domanda per aumentare le entrate pagando come non residente in un paese europeo, usa Modelo 149. Quindi costruirai la tua dichiarazione di aumento delle entrate su Modelo centocinquanta. Se sei un proprietario non residente, devi compilare la tua dichiarazione fiscale su Modelo 210.

Tassa speciale spagnola per gli stranieri che svolgono un incarico

Esiste un regime fiscale speciale per gli stranieri che tornano a figurare in Spagna in un contratto di lavoro associato con una società spagnola. questo è spesso definito come "Legge di Beckham" perché presumibilmente è stato preso in considerazione perché il partecipante David Beckham non avrebbe dovuto pagare le tasse sui suoi diritti di immagine in tutto il mondo una volta venuto a giocare per il Real Madrid nel 2003.

Sotto il regime, sei tassato esclusivamente in Spagna con un guadagno finanziario spagnolo ad un tasso del 24% fino a 600,000 EUR (2015 e 2016). Per un importo di circa 600,000 euro, nel 2016 l'addebito per unità è stato ridotto dal 47% al 45%. Non sono previste imposte sulle plusvalenze dovute su interessi al di fuori della Spagna.

Se sei un residente fiscale spagnolo (trascorri circa 183 giorni all'anno in Spagna) e non sei stato residente in Spagna negli ultimi dieci anni, ti verrà richiesto di essere tassato in base a questo regime entro sei mesi dall'ingresso in Spagna. avrai una riduzione delle tasse fino a 5 anni.

IVA (IVA) in Spagna

Esistono 3 livelli di IVA (imposta sul valore aggiunto) o Impuesto sobre el valorousness Añadido (IVA) in Spagna:

  • IVA generale - ventuno pezzi per merce e servizi.
  • IVAinuido - dieci pezzi su trasporto viaggiatori, strade a pedaggio, eventi sportivi amatoriali, mostre, prodotti sanitari, alimenti non di base, assortimento di rifiuti, gestione dei tormentatori e trattamento dei rifiuti.
  • IVA superreducido - quattro pezzi su alimenti essenziali, medicine, libri e giornali.

A partire dalla festa legale, 2017, l'autorità fiscale spagnola può attuare una nuovissima politica IVA che è in grado di richiedere a tutti i contribuenti IVA (principalmente liberi professionisti) di inviare tutte le informazioni sulla fattura online tramite il sito Web ufficiale di Agencia Tributaria entro quattro giorni dalla data di emissione e non oltre il sedicesimo giorno del mese successivo alla sua emissione. Nel 2017 ai contribuenti verrà concesso un importo associato di otto giorni anziché quattro.

Confrontare

Inserisci la tua parola chiave